Una settimana impegnativa!

Una settimana impegnativa!

Una settimana impegnativa e bellissima quella appena passata: il compleanno di Carlo e  la conferenza stampa di un progetto nuovo e davvero unico.

Un locale speciale che apriremo nella storica stazione Agip di piazzale Accursio, a Milano, progettata negli anni 50 dall’architetto Mario Bacciocchi.
Ora questa specie di “astronave”, abbandonata da anni, prenderà nuovamente vita grazie alla mente geniale di Lapo Elkann, che ha deciso di mettere insieme un team di eccellenze italiane, tra cui Carlo e l’architetto Michele De Lucchi (autore tra le altre cose, del Padiglione Zero).

Un po’ officina, un po’ laboratorio in cui personalizzare macchine e moto, un po’ ristorante, un po’ locale… Tante cose sotto un unico tetto, dove la parola d’ordine sarà senz’altro creatività, eccellenza e made in Italy.
Ora partiamo con i lavori, io non vedo l’ora di aprire!

Un’altra avventura, un’altra bella sfida e tanto entusiasmo, non si sa mai che rimaniamo in casa ad annoiarci…!!

 

4 Commenti

  1. Le ideali geniali non vengono solo a Lapo …è nel DNA della gente italiana .

  2. Concordo con Giorgio, è nel DNA degli Italiani avere grandiose idee, Elkan ha “solo” i soldi per realizzarle, anche se… Non è italiano… Quindi iniziamo a sfatare il tutto Made in italy, se non erro era lui quello strafatto insieme ad un transessuale? Se non sbaglio è lui il campione del mondo di multeMAI PAGATE allo stato per parcheggio in divieto di sosta! Quindi, per favore evitiamo il buonismo e rimandiamo questo burattino nel suo paese di origine.
    Scusate ma non vedo accostamento per una eccellenza italiana come Cracco a questo moccioso viziato di Elkann..

  3. Bello, bravi! Serve un po’ d buona musica di sottofondo, per caso?

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

Pin It on Pinterest

Share This