Il bello di settembre

Il bello di settembre

La stagione delle vacanze è ormai archiviata. Niente più sveglie tardi, niente più bagni in mare, niente più ritmi rallentati, anzi… I telefonini hanno ripreso a squillare a tutte le ore, le mail lievitano ogni giorno di più, i ritmi sono tornati quelli frenetici pre-agosto.

Ma questo è anche il bello di settembre: non apprezzerei il relax e le vacanze se durante l’anno non avessi una vita bella movimentata. Questa volta però mi sono imposta alcune regole, o meglio alcune buone abitudini acquisite durante le vacanze alle quali non voglio rinunciare anche ora. Per esempio i libri, ne ho letti tantissimi quest’estate e voglio continuare a farlo, ho un sacco di titoli arretrati e ora la sera, dopo aver messo a nanna i bambini, inizio a divorarmeli uno a uno.

Devo anche impormi di dedicare un pochino più di tempo a me stessa, non dico tanto, ma a volte tra lavoro, figli, Carlo e tutto il resto, io vengo sempre per ultima (mamme che lavorate, so che mi capirete!).

Ma soprattutto… c’è il momento dell’aperitivo, che mi fa così tanto vacanza. Così, mentre Carlo è ai fornelli e i bimbi giocano, io mi preparo un aperitivo a base di Crodino (niente alcool, almeno per l’aperitivo!), taralli (la fortuna di avere amici pugliesi a Milano) e verdure essiccate al naturale. Col bicchiere in mano, mi siedo in terrazzo e anche se lo sfondo sono i grattacieli, mi sembra di essere ancora un po’ al mare!

2 Commenti

  1. brava…ogni tanto un pò di tempo per se stesse ci vuole sempre!!!
    http://www.serlam.it

  2. Quant’è vero! L’aperitivo fa vacanza,nfa tempo libero da dedicare a se stessi e da godere! (Mamma lavoratrice che capisce)

    Sono capitata per caso su questo blog ed è davvero carino e piacevole da leggere.
    Solo una domanda: non ho capito che lavoro fai.

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

Pin It on Pinterest

Share This