Eccoci in Giappone

Eccoci in Giappone

Eccoci qui, appena arrivati in Giappone.

L’occasione è ovviamente lavorativa, abbiamo una due giorni di pranzi e cene a quattro mani con Luca Fantin, chef italiano (veneto come Carlo per la precisione, ci tengono), da cinque anni al ristorante Bulgari di Tokyo.

L’evento è rivolto principalmente alla stampa e fa parte di una serie di appuntamenti che ha già visto protagonisti nei mesi scorsi altri chef italiani di eccellenza, da Massimo Bottura a Norbert Niederkofler.

È molto importante raccontare all’estero quella che è oggi la cucina italiana, far vedere gli straordinari ingredienti che noi abbiamo, comunicare che non siamo solo pizza e spaghetti ma che per fortuna disponiamo di un patrimonio enorme di materie prime e di eccellenze che tutto il mondo dovrebbe invidiarci. Io penso che i grandi chef italiani abbiano un ruolo molto importante in questo, devono fare un grosso lavoro di comunicazione per poter fare apprezzare la nostra cucina all’estero e, più in generale, tutto il Made in Italy. Ne abbiamo davvero tanto bisogno, in questo periodo più che mai.

 

1 commento

  1. Oooh finalmente! All’estero dicono tutti che mangiare italiano é buonissimo, poi chiedi loro cosa conoscono e dicono pizza, spaghetti e qualche volta polpette… Cioé in Italia abbiamo mooolto di piu! Basta con questi stereotipi!

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

Pin It on Pinterest

Share This