Gordon Ramsay: il nostro primo incontro

Gordon Ramsay: il nostro primo incontro

Di questa magnifica serata al nostro ristorante con Gordon Ramsay, per una cena a quattro mani organizzata dal Forte Village, ne abbiamo già scritto e parlato.
Quello che nessuno sa è che la prima volta che ho conosciuto Gordon è legata, per me, a un evento molto personale e speciale.
Era il 3 novembre di due anni fa e io e Carlo siamo partiti per Los Angeles per incontrare gli autori e i produttori di Hell’s Kitchen Usa.
Siamo arrivati negli studios nel pomeriggio, ma tutto quello che mi ricordo è che avevo un sonno incredibile… Va bene il jet leg, ma rischiavo davvero di addormentarmi in ogni angolo.
Abbiamo comunque fatto una prima riunione con gli autori, dopodiché è entrato lui in persona, con l’allure e il fascino che a una personalità forte come la sua di certo non mancano.
Non faccio in tempo a stringergli la mano e a baciarlo che subito lo mollo lì per correre in bagno a vomitare. Ecco, questo è stato il mio primo approccio con Gordon Ramsay.
Se non fosse che la sera stessa, appena arrivata in albergo, ho scoperto di essere incinta di Cesare.
Il giorno dopo, per fortuna, ci siamo fatti tutti una bella risata, fino a che lui non è tornato a lanciare piatti e a urlare “fuck” a chiunque gli si avvicinasse, e io a farmi avanti e indietro dal bagno degli studios.

 

Il mio primo incontro: Gordon Ramsay

7 Commenti

  1. ti prego … dimmi che Carlo lo ha sgridato…

  2. I miei miti Gordon ti amoooooo Cracco sei un mito

  3. Ahahahahah un incontro a dir poco indimenticabile!
    Ramsay è un grande,ma io preferisco sempre Cracco :-)

  4. Ciao, questo blog è bellissimo! Tuo marito Carlo è azzeccatissimo come “chef cattivo” di hell’s kitchen (che poi durante la serie si vede bene che non è poi cosí crudele!!!) …ma Gordon sembra proprio averlo nel dna!! La mia impressione al vederlo come giudice in “Masterchef JR” è stata “noooo e ora come fa con parolacce e piatti volanti???”. Fantastico!

  5. Blog stupendo! Mi piacerebbe tantissimo un giorno poter incontrare chef Cracco, riesce sempre a darmi quella scarica di adrenalina.
    Un giorno lavoreró nella vostra cucina.
    A presto chef!

  6. Sono i miei miti sono loro ad avermi fatto appassionare alla cucina

  7. Ho scoperto per caso il blog e ti assicuro che è un piacere leggerti!! Grande e complimenti ancora

Invia commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

Pin It on Pinterest

Share This